Skip to main content

Assistenza pediatrica oncologica domestica Stoccarda - HOPPS riceve un veicolo per la cura ambulatoriale di bambini gravemente malati.

Una vettura per una buona causa: l' iniziativa di asciugatura lacrimale della Regine Sixt Children's Aid Foundation ha donato una Citroën DS 4 in regalo alla Cura Pediatrica Oncologica di Stoccarda (HOPPS). Il veicolo sarà utilizzato dall' organizzazione umanitaria per ampliare l' assistenza ambulatoriale ai bambini gravemente malati. In questo modo, medici e aiutanti possono visitare un numero ancora maggiore di bambini nel loro ambiente familiare.

L' auto è una donazione di Citroën Deutschland alla Regine Sixt Children's Aid Foundation. I dipendenti di Sixt hanno già visitato più volte i bambini al Klinikum di Stoccarda durante Pasqua e Natale e hanno fatto dimenticare la routine quotidiana della clinica per qualche ora.


In questa occasione, gli assistenti HOPPS hanno espresso la necessità di un altro veicolo. I dipendenti hanno trasmesso questa richiesta alla Regine Sixt Children's Relief Foundation, che è stata in grado di fornire un aiuto rapido e semplice. La consegna del veicolo è avvenuta alla presenza di numerosi rappresentanti della Klinikum Stuttgart, di Citroen Deutschland, dei responsabili della Regine Sixt Children's Aid Foundation, nonché dei collaboratori impegnati della società Sixt.

Regine Sixt:

E' così importante per i bambini gravemente malati quando possono essere assistiti a casa e nel loro ambiente familiare. Sono molto lieto che con la nostra donazione possiamo sostenere il lavoro ambulatoriale di HOPPS nella regione e contribuire così al trattamento completo di molti bambini malati. Per questo motivo, vorrei ringraziare Citroën per la sua generosa donazione, che ha reso possibile questo progetto.

Prof. Dr. Stefan Bielack, Direttore Medico della Pediatria 5:

I nostri sentiti ringraziamenti vanno alla Regine Sixt Children's Aid Foundation. Per noi, il nuovo veicolo sarà di grande aiuto per aiutare i bambini gravemente malati anche dopo essere stati dimessi dall' ospedale.