Skip to main content

Con l' aiuto di <i>Asciuga piccole lacrime</i> essiccazione lacrimale, la tribù nomade di Turkana riceve cure mediche sicure.

Die Turkana-Wüste im Nordwesten Kenias, an der Grenze zu Äthiopien. Hier leben die Ärmsten der Armen des Landes. Den knapp eine Million Angehörigen des gleichnamigen Turkana-Nomadenstammes mangelt es an allem: Es gibt kaum Wasser, eine mangelhafte Stromversorgung, keinerlei Bildungseinrichtungen und, was die Menschen am härtesten trifft, eine vollkommen unzureichende medizinische Versorgung!


Per quasi 40 anni, l' Ordine Cristiano del Santo Apostolo Paolo si è impegnato a migliorare le condizioni di vita dei bambini nella regione. Negli ultimi anni, i membri dell' Ordine sono riusciti a creare una prima unità di aiuto First Aid Unit e a lanciare un programma di istruzione per infermieri kenioti.

A causa del gran numero di piccoli pazienti, tuttavia, le capacità degli operatori del pronto soccorso hanno rapidamente raggiunto i loro limiti. Inoltre, c' è stata una peste termite che ha quasi bloccato il funzionamento dell' impianto. Molti interventi minori hanno dovuto essere effettuati all' esterno e in capanne di paglia. In breve, le condizioni in loco sono diventate sempre più insopportabili.

Una clinica mobile è stata istituita per fornire assistenza medica di base ad una vasta popolazione, con 24 reparti al mese nella regione di Turkana. Un compito erculeo in considerazione dei quasi un milione di abitanti della regione e di una superficie di 11.000 chilometri quadrati da servire. Infine, nella sua difficile situazione, l' Ordine di San Paolo Apostolo si è rivolto alla Regine Sixt Children's Relief Foundation con la richiesta di sostegno al rinnovamento e all' espansione dell' istituzione. All' inizio di quest' anno, dopo un esame dettagliato della domanda, il Board ha deciso di sostenere l' assistenza medica per i bambini nella regione di Turkana.

Grazie al sostegno di Tränchen Trocknen, la costruzione di un reparto ospedaliero fisso nella missione Nariokotome può essere avviata quest' anno. Oltre all' indispensabile sala parto, il reparto ospedaliero di nuova costruzione ospiterà una sala per gli esami a ultrasuoni, un laboratorio, una farmacia e una sala di trattamento speciale per i pazienti affetti da HIV, nonché una sala di formazione per il personale infermieristico.